Letture al sole: -5% su tutti i libri, spese di spedizione ribassate e invio gratuito oltre € 39 fino al 25 agosto >>> SCOPRI

Copertina Il

Acquista:

prezzo di copertina € 22,72
a stampa € 21,58
collana "Monografie dell'Istituto storico italo-germanico in Trento"
pp. 352, 978-88-15-07191-0
anno di pubblicazione 2000

ALDO STELLA

Il "Bauernführer" Michael Gaismair e l'utopia di un repubblicanesimo popolare

Michael Gaismair, oltre ad essere ritenuto uno dei principali talenti militari fra i capi della guerra contadina del 1525, viene ricordato per essere stato l'autore di un originale progetto che collegava il più radicale riordinamento egualitario della società ad un profondo rinnovamento religioso, secondo l'indirizzo zwingliano. La sua "Landesordnung", sebbene incompleta nella formulazione e simile ad un abbozzo piuttosto che ad un programma ben definito, mostra un eminente valore ideale ed ha una sua particolare importanza fra tutti i programmi della guerra contadina. Il presente volume propone al lettore, attraverso il testo della "Tiroler Landesordnung", l'anomala forma istituzionale di un repubblicanesimo popolare tipicamente alpigiano, profondamente diverso da quello più o meno aristocratico rinascimentale, che esclude sia la nobiltà, sia la borghesia, postulando perfino l'abbattimento delle mura cittadine per non compromettere l'assoluta eguaglianza di una società di contadini e di minatori.

Aldo Stella, professore emerito di storia moderna nell'Università di Padova, si occupa di storia socio-economica, istituzionale e culturale, temi sui quali ha scritto nel corso della sua lunga attività scientifica numerosi lavori. Tra questi ricordiamo "Politica ed economia nel territorio trentino-tirolese dal XIII al XVII secolo" (Padova, 1958), "Chiesa e Stato nelle relazioni dei nunzi pontifici a Venezia. Ricerche sul giurisdizionalismo veneziano dal XVI al XVIII secolo" (Città del Vaticano, 1964) e "Dall'anabattismo veneto al "Sozialevangelismus" dei Fratelli Hutteriti e all'illuminismo religioso sociniano" (Roma, 1996).

Leggi anche

copertina Identità territoriali e cultura politica nella prima età moderna
copertina Operare la resistenza
copertina
copertina Perché ridiamo