FAUSTO CARUANA, ANNA BORGHI

The Brain in Action

An Introduction to the New Sciences of the Mind

Psychology has devoted all its efforts to understanding how we think. Metaphors stressing the resemblance of mental processes to computers and humans to information processors have long been the reference model for explaining behaviour. But use of such metaphors has led to an image of disembodied humans. Today new discoveries involving the brain have overturned this view of human nature and introduced many novel theories drawn from unrelated fields of knowledge: linguistics, philosophy, psychology, robotics. This book’s authors provide a map to guide the reader along these new frontiers. Never before has an introductory text collected knowledge and organized it so well, thus providing an easy-to-read and complete overview of the new sciences of the mind.

Anna Borghi teaches Cognitive Psychology at the University of Bologna.

Fausto Caruana teaches Neuroscience at the University of Parma.

Premessa
I. In principio era l'azione
1. Le scienze cognitive classiche: la teoria rappresentazionale e computazionale della mente
2. La svolta pragmatica e il rifiuto della «metafora del sandwich mentale»
3. Il concetto di simulazione e il rifiuto della «metafora del computer»
4. Rappresentazioni in formato corporeo
5. «Pánta rêi»: il cervello come sistema dinamico
II. La percezione come azione
1. Le vie della visione
2. I neuroni canonici
3. L'ipotesi della competizione tra affordance
4. Gibson e oltre: le microaffordance
5. Le affordance tra automaticità e dipendenza dal contesto
6. Tipi di affordance
7. Usare strumenti, tra manipolazione, funzione e ragionamento
8. Come l'azione influenza la percezione
9. Conclusione
III. Emozioni come azioni
1. Esistono le emozioni?
2. Il corpo: da William James ai neojamesiani
3. Decisioni ed emozioni: l'ipotesi del marcatore somatico
4. I dilemmi morali e le emozioni
5. L'enterocezione, il senso del corpo e l'azione
6. Una toeria motoria delle emozioni. Oltre la distinzione espressione/esperienza
7. Le basi neurali dell'espressione delle emozioni
8. Il riso e la gioia
9. La dimensione sociale dell'espressione emozionale
10. Dalla teoria del feedback alla teoria polivagale
IV. Le basi sensorimotorie dell'intersoggettività
1. Un vocabolario di atti motori
2. I neuroni specchio e l'esperienza motoria
3. Esperienza motoria e imitazione nello sviluppo
4. La neurobiologia dell'empatia: riconoscere il disagio degli altri
5. Un modello per il riconoscimento del sorriso mediante simulazione
6. Le basi biologiche dell'empatia?
7. Empatia, simpatia, condivisione e contagio emozionale
V. Linguaggio come azione
1. Due parole sullo sviluppo
2. Linguaggio e sistema sensorimotorio
3. Quindici anni di evidenze su embodiment e linguaggio
4. Un dibattito: attivazione del sistema motorio necessaria?
5. Embodiment forte e debole?
6. Interferenza e facilitazione: davvero un problema?
7. Teorie embodied e teorie del riuso: specificità del linguaggio
8. Questioni aperte: produzione e comprensione
9. Oltre l'embodiment: fra teorie distribuzionali e teorie embodied
10. Corpo, lingue e cognizione situata
11. Tra mente embodied e mente estesa: le parole come strumenti d'azione
12. Conclusione
VI. Concetti astratti ed esperienza
1. Concetti come colla
2. Concetti basati sulla percezione, concetti derivati da scopi
3. Un approccio embodied e grounded
4. I concetti astratti
5. La libertà è fantastica: i concetti astratti
6. Teorie tradizionali dei concetti astratti
7. Teorie embodied dei concetti astratti
8. La teoria della metafora concettuale
9. Teorie delle rappresentazioni multiple
10. WAT: Words As social Tools
11. Conclusione
series "Universale Paperbacks il Mulino"
pp. 200, 978-88-15-26363-6
publication year 2016